Na 14 Rujna, u sjedištu Catas San Giovanni al Natisone, Konferencija je održana: Sigurnost proizvoda namještaja: analiza rizika, un argomento trasversale che interessa tutto il settore degli arredi e i suoi principali operatori.

In cattedra il dottor Andrea Giavon, direttore del Catas, che si è dimostrato un relatore chiaro e abile nell’illustrare i risvolti tecnici e normativi di questo argomento.

Il Catas è la realtà più importante a livello europeo per quanto riguarda le analisi chimiche, i collaudi fisici e meccanici su materiali, componenti e prodotti utilizzati nei settori del legno, dell’arredo e dell’edilizia. Ha due centri operativi, San Giovanni al Natisone (UD) e Lissone (MB), dotati di eccellenti laboratori all’avanguardia e dei migliori tecnici specializzati.

SICOM collabora con il Catas proprio per il collaudo di arredamenti elettrificati e condivide la stessa attenzione per la sicurezza.

Non tutti lo sanno ma la maggior parte degli incidenti mortali non avvengono per strada, in aereo e nemmeno per causa violenta ma…in casa. Si, proprio in casa, tra quelle mura che in tutti i paesi del mondo sono sinonimo di sicurezza, protezione. Gli oggetti e gli accessori che amiamo di più possono trasformarsi in fonti di pericolose se, prima della messa sul mercato, non viene fatta un’approfondita analisi dei rischi.

Il convegno “La sicurezza del prodotto d’arredo: analisi dei rischi” è stato organizzato proprio in concomitanza della pubblicazione della nuova versione della guida all’applicazione della direttiva macchine.

Nella guida si parla espressamente del mobile con parti in movimento (movimento motorizzato) in quanto soggetto all’applicazione di questa direttiva. Una direttiva che, se ben adottata, diventa un vero e proprio strumento per una sicurezza completa dei prodotti.

Gli standard di sicurezza stabiliti dalla Europska komisija sono decisi anche in base all’aggiornarsi delle statistiche sugli incidenti domestici, statistiche che sono state illustrate durante il convegno dal dottor Giavon. Dopo aver parlato di numeri, il relatore ha invitato la platea a riflettere anche sulle responsabilità legate ai prodotti che usiamo ogni giorno, inclusi quelli apparentemente innocui.

poltrona

Il tema infatti è ampio e va a toccare diverse aree del settore, tra cui le aziende che producono arredi e complementi non elettrificati, soggette a loro volta alla Direktiva o sigurnosti opće proizvoda.

Kako bi razumjeli kako proizvod namještaj usko je povezan sa pitanje sigurnosti, Dr. Giavon On je dao primjer stolica i stopala odmor s ručnim naslonjača. Sjednica možemo dodati, rasprostranjena i da, Nell i #8217; popularni mašte, je sinonim za opuštanje i večeri uz kamin.

Pa, udobna naslonjača, Dok ne padaju pod strojeva Direktiva (jer ga ne vozi motor) Ima nekoliko opasnosti. Bend više izloženosti je dojenčadi jakne, a zatim djeca i, Ubrzo nakon, od rizika tipping, presijeca sve uzraste.
U fazi analize” Jasno izjavio je Dr. GiavonMoramo uzeti u obzir i normalne i abnormalne koristiti, Ali se može očekivati. Ad esempio una poltrona che, Iako je dizajniran za jednu osobu, Ponekad održavaju dva ili čak tri, poprečno ili na ruci. Nell i #8217; primjer naveo, il ribaltamento può essere provocato dal carico eccessivo o dal crollo strutturare con conseguenze anche molto gravi per i soggetti coinvolti.

La questione è, come fare a valutare questi rischi? Fortunatamente esistono standard nazionali, standard europei e standard internazionali per valutarli ed è necessario che siano rispettati.

Nel convegno il dottor Andrea Giavon è stato fermo nel sottolineare l’obbligo di certificare i prodotti effettuando tutte le valutazioni dei rischi opportune. Anche, e soprattutto, grazie all’ausilio di laboratori di collaudo specializzati che, seguendo il processo dall’inizio alla fine, assistono la casa madre nell’immettere sul mercato un prodotto sicuro per tutelare l’utilizzatore finale e anche l’azienda stessa.

Il relatore ha sottolineato come molti imprenditori del settore trascurino questi aspetti. La certificazione CE del prodotto non è il punto d’arrivo, bensì il punto di partenza. L’azienda madre, che meglio di altri conosce i rischi legati alle sue linee, e che la comunità europea indica come unico responsabile dell’articolo d’arredo, dovrà valutare e porre rimedio ai rischi presenti eventualmente avvalendosi di consulenti e di strutture specializzate che lo supportino in questo compito.ha detto il dottor Giavon.

Nonostante il pubblico, composto in larga parte da imprenditori del settore casa e componenti d’arredo, sia apparso parecchio colpito dalle parole del dottor Giavon, il suo messaggio è positivo perché l’analisi del rischio è un grande aiuto per le aziende.

Finito il convegno abbiamo chiesto un commento anche al dottor Roberto Passini, amministratore di Sicom.

Nel settore elettronico abbiamo percepito questi cambiamenti in materia di sicurezza già da alcuni anni. La svolta è avvenuta nell’intorno dell’anno 2001. Questa ha rappresentato negli anni successivi uno spartiacque tra chi si è evoluto e chi no.

Tvrtke koje su shvatili važnost sigurnosnih testova, oslanjajući se na stručnih centara, povećati prodaju i smanjiti njihove odgovornosti u slučaju nesreće. One koji, strah od troškova, Oni zanemaruju standardi su preplavljeni & #8217; kretanja na tržištu i, u najgorem slučaju, hanno dovuto rispondere alla legge e ritirare i prodotti in commercio.

Sempre sull’argomento è in fase di organizzazione un nuovo convegno, previsto nella prima metà del 2018, che tratterà nello specifico il tema delicatissimo dei prodotti elettrici di arredamento in cui anche il dottor Roberto Passini di Sicom è stato invitato ad essere uno dei relatori.

Il dottor Giavon è stato molto chiaro. La valutazione del rischio è responsabilità diretta dell’azienda produttiva, non ci sono vie d’uscite. Quello che, a prima vista, può apparire come un costo ulteriore, ovvero l’affidarsi a laboratori specializzati in test e collaudo, in realtà rappresenta il più grande e sicuro investimento per gli imprenditori, dolazili iz građanske odgovornosti i čineći ih mnogo konkurentniji obje u Italiji da sve strane #8217 end;.

Dr. Andrea Grace

Andrea Grace

Dr. Andrea Grace diplomirao je kemiju na Sveučilištu u Veneciji (s odličnim) i je jedan od najbolji poznavatelji pravila o sigurnosti proizvoda stavljenih na tržište. Radi za Catas iz 1984 i bio je voditelj 10 godina.

3-korak metoda

The 3-step method è uno dei passaggi importanti dell’attuale guida all’applicazione della direttiva macchine e stabilisce delle priorità che riportiamo integralmente e, sebbene sia citato nella direttiva macchine, è destinato ad essere applicato nelle valutazioni di sicurezza relative anche ad altre direttive.

Step 1 = first priorityInherently safe design measures;

Step 2 = second priorityTechnical protective measures;

Step 3 = third priorityInformation for users.

Secondo il metodo, chi progetta, deve trattare il rischio secondo tre diversi livelli. Il primo livello è quello più sicuro, ovvero quello in cui la causa di pericolo è interamente rimossa. Il secondo livello, Umjesto toga, è quello in cui non possono essere eliminate le cause di rischio ma vengono adottate misure tecniche per proteggere gli utenti dagli effetti di tali cause.

Il terzo, e ultimo, è quello in cui davanti alla non possibilità di misure protettive si procede con il fornire al cliente finale istruzioni dettagliate sulla presenza del rischio.

L’invito per i produttori è quello di progettare sempre applicando ai rischi presenti il livello più elevato possibile di questa scala, sfruttando tutti gli strumenti che la conoscenza e la tecnologia del momento mettono a disposizione.

Inoltre viene precisato che l’aumento del costo del prodotto a causa della sicurezza non è considerato un motivo valido per non applicare le precauzioni appartenenti al livello superiore.

Roberto Passini
Il dottor Roberto Passini, dopo la laurea in fisica, je poduzela prve korake u karijeri istraživanja, prima nel Regno Unito al JET Joint Undertaking (Europski centar za kontrolirane termonuklearne fuzije, nalazi se u Oxfordshire, U. K) i onda synchrotron u Trstu. U 1994 Prodaja industrijskih sektora s prvi zadatak, kao šef test i certifikaciju, u Telital, proizvođač mobilnih telefona. U 2003 Sicom fonda koji još i danas je upravljanje.